Ogni giorno apriamo gli occhi e nella nostra testa scattano migliaia di cose che DOBBIAMO fare.

Alzarsi, ingerire una dose di eccitanti per accendere il cervello (teina, caffeina, cioccolata), lavarsi i denti, vestirsi, fare mente locale delle cose da ricordare, affrontare lo stress quotidiano dei musi lunghi, nervosismi, frustrazioni, incidenti.

Intanto a nostra insaputa il corpo svolge non so’ quante funzioni tipo rigenerare le cellule, ripararsi dai batteri che attaccano il sistema immunitario, eccetera eccetera…

Questo è solo l’ordinario.

Tutti, chi più chi meno, portano dentro vittorie, battaglie ancora in corso, sconfitte, una dose di eventi spiacevoli che hanno dovuto affrontare senza alternativa.

Perché un essere umano DOVREBBE aprire gli occhi se fosse tutto qui quello che la vita ha da offrirci?

Non può essere questo il senso.

Ognuno ha una sua risposta differente. C’è chi ha la vocazione di seguire Dio, chi di fare il medico, l’artista, il soldato. Non so se la si possa considerare una vocazione, ma quello che mi dà la forza di alzarmi dal letto è la speranza nei sentimenti degli esseri umani che incontrerò nella mia giornata, quegli incontri fortuiti in cui due persone sconosciute riescono a sentirsi totalmente in sintonia, quel momento in cui non ti senti più solo perché riconosci un pezzo di te in un altro e tutto il mondo ti sembra casa.

Sono convinta che ci sia una sola cosa in grado di salvare l’uomo dal suo egoismo, dalla sua aridità, dal suo dolore, l’amore.

Cos’è l’amore?

a·mó·re/

sostantivo maschile

  1. 1.

Dedizione appassionata ed esclusiva, istintiva ed intuitiva fra persone, volta ad assicurare reciproca felicità, o la soddisfazione sul piano sessuale: amore casto, platonico, sensuale; un amore appassionato, travolgente; desiderio, tormento d’amore.

 

 

Ho una visione un po’ più romantica di questa definizione, ma credo che ogni persona di buon senso concordi sul fatto che l’amore sia qualcosa di istintivo che prescinde dalle logiche della ragione e sembra corrispondere a delle logiche che solo gli innamorati possono capire.

Non so se vi è mai capitato di essere innamorati e scoprirlo dal fatto che tutto il mondo vi sembri bellissimo e perfettamente sensato, tutto il dolore sembra avere avuto il senso di prepararvi a questo, tutte le persone sembrano più sorridenti, e vi sentite grati di essere nati per poter provare esattamente QUESTO!

 

A me è successo.

 

 

L’amore, essendo uno degli elementi più incontrollabili che esista nella vita, come viene se ne va.

Non ci sono certificati di superamento, contratti che tengano di fronte ad una cosa che non abbiamo il potere di creare, controllare, comprare, possedere.

Si può obbligare l’uomo ad andare contro sé stesso, a fare ciò che più lo disgusta, ma non si può imporre l’amore.

Si può costringere una persona a stare sempre con noi, ne possiamo comprare la libertà, anche se nel mondo che vorrei questo non dovrebbe mai succedere, possiamo obbligarla a comportarsi come una persona innamorata; ciò che, invece, non si può fare è farle provare quella sensazione di unità, di pace, di felicità, quella sensazione di poter raggiungere l’impossibile, che una persona innamorata prova.

 

Non credo esista un solo tipo di amore. Io stessa ne conosco più di un tipo.

Si somigliano.

Come la torta al cioccolato della Mulino bianco se hai voglia di un dolce al cioccolato. Lì per lì ti senti anche felice, ma se hai mangiato un soufflè al cioccolato il cui pan di spagna soffice ti si è sciolto in bocca, la cui cioccolata calda ti sembrava l’elisir della felicità, magari accompagnato da una crema di vaniglia che faceva suonare i campanelli degli angeli, non puoi pretendere da te stesso di mangiare tutta la vita la torta del supermercato ed esserne felice.

Ci si può convincere di essere felici quando non lo si è mai stati. Non si può fare lo stesso con chi sa esattamente di cosa si parla quando si dice “sono felice”.

Non si può dare l’amore a nessuno il cui cuore non voglia.

Eppure tanti non hanno mai mangiato nulla di diverso dalla torta del supermercato e fanno sentire gli altri dei matti.

Quale grande sorpresa può avere la vita se ne mangiamo solo il sapore artificiale, industriale?

Ci sono compromessi che non dovremmo mai chiedere a noi stessi.

Ci sono favori che non possiamo fare per quanto non vorremmo mai soffrire o far soffrire.

Per amare ci vuole il coraggio di buttarsi al buio, per amare ci vuole il coraggio di farsi vedere senza armi e farsi male.

Una frase è spesso di consolazione quando davanti all’ennesimo fallimento mi chiedo se l’amore farà parte della mia  vita e mi dimostrerà che non ho sbagliato a non volermi accontentare di qualcosa che era meno, di qualcuno che non era disposto a sacrificare i suoi interessi, le sue opinioni, i suoi pregiudizi, il suo benessere per me.

“E’ l’ultima chiave quella che apre la porta”.

Non c’è amico, genitore, fidanzato, fidanzata, marito, moglie, parente che debba farci accontentare di un amore incompleto, pigro, abitudinario, egoista.

L’amore vero è quello che ci mostra il meglio di noi stessi, non il peggio.

Non è sempre facile, siamo nella vita reale e non nelle favole dove c’è il vissero e felici e contenti e poi la fine. Dobbiamo scontarci con i nostri limiti, con i mostri che nella vita reale sono dentro noi stessi. Ma la domanda è sempre la stessa: cosa voglio nella vita?

Accontentarmi di qualcosa che mi fa stare tranquilla e non mettermi in discussione o voglio l’amore che ti riempie la vita con tutti i suoi turbinii?

E’ una scelta. Consapevole o meno.

 

Annunci

Sento di essere veramente me stessa solo quando mi spoglio della responsabilità di esserlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: