Cosa succede quando finisce il periodo delle rose e dei fiori? Perché è così difficile costruire una relazione stabile che possa, chissà, durare addirittura… per sempre?!?

Ho fatto a lungo parte della “schiera degli illusi e disillusi” e, quindi, mi sono chiesta perché alcune persone sembrassero così propense alle relazioni e altre, pur volendolo terribilmente, non ci riuscissero.

I motivi sono i più diversi, ma c’è un punto comune..

L’amore non ha regole… ma le relazioni sì. 

Ci chiediamo perché le relazioni che superano l’anno ci sembrino dei traguardi di vita e superata la crisi dei 3  magari ci si possa pure sposare, ma poi siamo quelli che al primo pianto dell’amico/amica, al primo nostro pianto, consigliamo di gettare la spugna.

Sembrano verità assolute: l’amore non fa soffrire,  il mare è pieno di pesci, morto un Papa se ne fa un altro, se c’è un problema nei rapporti intimi ” Santo cielo non si può mica rinunciare all’orgasmo” !

E poi arriva la scusa dietro la quale nascondersi : ” è un mondo di stronzi/ puttane.

Dopo tante capocciate al muro sono di un’altra opinione,  se è vero che nessuno può permettersi di renderci infelici, è anche vero che non raccoglie niente chi semina niente..

C’è, ovviamente, da fare una premessa, è difficile che senza esperienza si sappia già cosa si stia cercando, inevitabilmente per capire cosa si cerca in un partner bisogna prima conoscere ciò che sicuramente non si vuole.  Fanno eccezione i fortunati che vogliono ricreare una famiglia uguale a quella dei genitori, ma l’eccezione conferma la regola!

Una volta, però,  che ci si è fatti un’idea di cosa si cerchi, se si trovano solo relazioni fallimentari vuol dire che si sta sbagliando qualcosa.

È lecito cercare un partner che ci accetti così come siamo, anzi forse è la chiave per durare a lungo, ma dobbiamo essere disposti a fare lo stesso. Sennò è un gioco ad uno!

Bisogna essere disposti a dare lo stesso impegno che si mette nel lavoro, bisogna avere la pazienza che si ha verso un neonato al quale bisogna insegnare a crescere, bisogna avere la tenerezza che si ha verso un essere indifeso perché quando mettiamo il cuore siamo senza difese.

Concordo pienamente con chi dice: “non ci si deve annullare per nessuno al mondo”, è fuori d’ogni dubbio che se si diventa infelici non si può rendere felice nessun altro. Ma è anche vero che le relazioni crescono in una vita fatta di alti e bassi, tra sole e luna, vento e pioggia,  estate e inverno.

Pretendere di avere sempre la primavera è come voler vivere per sempre nell’isola che non c’è. 

Nessuno cresce, nulla cambia, tutto resta cristallizzato.

A parte l’impossibilità di ciò, senza l’estate non si avranno i frutti, senza l’autunno nessuna foglia secca si staccherà, senza l’inverno i nuovi semi non avranno il tempo di crescere protetti dal manto di neve.

Quello che resta immutato dei fiori è  l’essenza! 

Se volete, parlo anche con me stessa, l’amore guardate alla sostanza e rimboccatevi le mani per arare la terra, seminare e innaffiare ogni volta che serve.

Annunci

Sento di essere veramente me stessa solo quando mi spoglio della responsabilità di esserlo

4 Comment on “Non solo rose e fiori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: