Mentre stavo facendo yoga e meditavo in una posizione in cui avevo le gambe nel massimo della tensione, sentivo il corpo molto più tonico, e questa sensazione mi ha trasmesso una forte carica erotica, come se nella trazione finalmente il mio corpo venisse liberato dalle costrizioni. Non sentivo più il mio corpo come pesante, teso, stanco, ma come un arco nella sua massima tensione che freme per scoccare la freccia.

Mi sentivo di nuovo adolescente, piena di energia, senza limiti, i sensi pienamente ricettivi, il corpo flessuoso.

Come ho potuto trascurare il mio corpo fino al punto di non percepirlo quasi più?

Mi è venuto in mente quando, adolescente, guardavo quelle donne sposate così trascurate, così trasformate, e mi ripromettevo di non sposarmi mai.

Mi  chiedevo: qual’è la connessione tra il grasso e il rapporto monogamico?

Da premettere che sono generalizzazioni, prese come spunto di riflessione.

Ci sono donne sposate magre e infelici e donne sposate molto in carne e felici.

Ma considerando il numero esponenziale di diete che vengono proposte di continuo, mi viene da  pensare che la maggior parte delle donne si piaccia maggiormente in un corpo più tonico e atletico.

Il grasso sembra essere una sorta di protezione che inconsciamente costruiamo per allontanarci dal piacere del nostro corpo. Una specie di grande muro di cinta che tiene in ostaggio la nostra libido, rinchiudendola in un posto dove noi stesse non arriviamo.

Perché tante donne bellissime, una volta sposate diventano grasse e trascurate? Ma anche, perché tante donne sole fanno lo stesso?

Le prime, forse, perché hanno scelto degli uomini che volevano rinchiudere la loro libido per accertarsi la fedeltà eterna, e in questa prigionia loro stesse hanno smesso di amarsi. Per assurdo, poi, questi uomini tanto bramosi di avere l’esclusiva, rinchiudono la libido in un posto così profondo che loro stessi non la ritrovano più, andando poi a cercare altrove la persona con cui appagare i propri desideri .divorzio

Le seconde, probabilmente, ritenendosi immeritevoli di amore o vivendo il mondo maschile come ostile.

Paradossalmente, però, questa riflessione non mi ha portata alla conclusione che sia giusto mettersi a dieta, ANZI!

Oggi mettersi a dieta oltre ad essere una moda, è lo strumento con cui siamo tutte schiave del giudizio altrui, vivendo in una perenne frustrazione che oscilla tra fame e sensi di colpa.

Ho letto tanti articoli su come dimagrire, dal bere acqua calda e limone ogni mattina, ad un qualche miracoloso frutto esotico, alla dieta dissociata, eccetera.. Gli articoli che mi hanno, però, più colpito, non che prima non abbia provato gli altri, parlavano di un metodo che utilizza la nostra capacità di immaginazione per raggiungere l’obiettivo desiderato.

Ne cito qualcuno per dare un’idea più approfondita: Giusto per sempremetodo Gabriel e per un approccio più generale sul potere della mente il potere del cervello quantico.

Tutta la nostra forza mentale deve concentrarsi su come vorremmo essere e vederci come se fossimo già realmente così. Il resto viene da sé. Un’ alimentazione più rispettosa del gusto, della salute fisica, diventano conseguenze dell’amore verso il proprio corpo.

Odiarlo e abnegarci ci renderà sempre insicure davanti allo specchio.

Amarci prendendoci cura di noi, piano piano, con pazienza, invece ci renderà belle.

Non perderemo il sorriso, la luminosità che emaniamo quando siamo felici e in salute, non perderemo il buon umore.

In tutto ciò, cosa c’entrava l’erotismo?

Siamo archi tesi che vogliono scoccare la freccia, siamo corpi che vogliono amare.

E’ vero che l’ascesi trascende il corpo, ma, finché vivremo in società e non come eremiti, il nostro corpo desidererà un luogo in cui abbandonarsi, un tempo in cui sentirsi libero.

A dispetto della cultura cattolica, la cui aberrazione per il piacere sessuale ha delle ragioni troppo lunghe per essere discusse adesso, la cultura indiana professa  da oltre due millenni l’importanza del sesso per la scoperta del proprio corpo.

Anche in India i monaci praticano la castità, ma l’astensione dal piacere sessuale deriva dalla ricerca del distacco dal corpo fisico, non da una disapprovazione verso l’atto in sé.

Hermann Hesse, nel suo romanzo più famoso “Siddharta“, narra la storia  di Gotama, un aspirante Buddha, il quale prima di ricercare il trascendente deve conoscere nel profondo il mondo nel quale è immerso, così si reca presso una concubina per farsi insegnare l’arte dell’amore e a questa si abbandona.

Senza voler andare troppo lontano, ciò che volevo dire è che una delle ragioni della castrazione sessuale nella quale viviamo è solo un grande errore di interpretazione. Anzi da molti artisti e pensatori ritenuto un errore voluto per renderci tutti un po’ più schiavi, incatenati dal senso di colpa che rinnega la pulsione più forte della nostra vita.

Non serve Freud, che a mio parere un tantino esagera con la sua ossessione verso la sessualità, per dirci che il sesso è uno dei desideri primari che sperimentiamo.

Questa assurda condanna  che la società ci impone, quando tra l’altro  la mela che Eva si è mangiata è dell’albero della conoscenza, non del piacere sessuale.

Ciò non significa ” andate e riproducetevi” magari a caso, con chi capita per primo.

Per lasciarsi andare serve fiducia, serve una forma di amore verso l’altro, serve complicità. amore-tantrico

Se il sesso è stato così tanto odiato e relegato dalla società è perché ci mette di fronte alle nostre debolezze, paure, insicurezze. Un re può essere peggiore come amante del suo schiavo, uomini di potere si inginocchiano inermi come bambini.

Questo rappresenta il terrore degli uomini che incapaci di amare pretendono di possedere il corpo con la forza.

L’amore, all’opposto, è delicatezza, armonia, leggerezza, chi pensa di prenderlo con la forza ne rimarrà inevitabilmente deluso e vagherà in cerca di un modo per appagare il suo desiderio, invano.

“L’amore ti fa bella”.

L’amore inizia dall’amore che tu scegli di concederti.

 

Annunci

Sento di essere veramente me stessa solo quando mi spoglio della responsabilità di esserlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: