Ci sono temi meno leggeri a cui non ci piace pensare normalmente per paura di sentirci troppo pessimisti verso il mondo, non rendendoci conto che così, invece di amare il mondo, lo stiamo abbandonando.

Seguendo un corso dell’UNICEF che si tiene presso l’università “La Sapienza ” , corso che consiglio vivamente ( si tiene ogni anno), sono rimasta colpita dagli obiettivi apparentemente troppo ambiziosi che, l’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, si propone di raggiungere.fame zero

I grandi cambiamenti necessitano di obiettivi ambiziosi e il fatto che i rappresentanti degli Stati abbiano firmato un accordo non dà la certezza del raggiungimento, basti pensare a quanto non riusciamo a rispettare i diritti scritti di un piccolo stato, ma segna una rotta che comunque verrà intrapresa.

Molti di questi obiettivi necessitano di azioni politiche sulle quali l’unico nostro potere è nella scelta dei rappresentanti.

Ma altri cambiamenti invece necessitano dell’aiuto di ciascuno di NOI.

Sembra sempre impossibile fino a quando non viene fatto.
(Nelson Mandela)

change

Uno pensa di dover fare gesti chissà quanto impegnativi, invece si tratta di semplici azioni giornaliere che ci permettono di prenderci cura della nostra casa: IL MONDO.

1) EVITARE GLI SPRECHI. Il cibo è sufficiente per sfamare la popolazione mondiale, buttiamo tanto di quel cibo da non poterne immaginare la quantità. Se tutti stessimo attenti a comprare le cose che poi effettivamente consumiamo, se mangiassimo correttamente nel rispetto anche del nostro ciclo biologico, nessuno patirebbe la fame.

Dagli albori della storia i potenti basano la loro forza e la loro ricchezza sullo sfruttamento di altri che vengono costretti alla miseria per permettere l’abbondanza esagerata per gli altri.

2) RICICLARE.  All’inizio può essere un pochino faticoso pensare a distinguere gli scarti, ma poi diventa totalmente naturale. L’inquinamento è talmente alto da non poter più essere sostenibile e non possiamo delegare agli altri la risoluzione del problema. Non possiamo attendere che l’aria diventi irrespirabile, perché a quel punto forse sarà troppo tardi per trovare una soluzione.reciclare

3) USARE L’ACQUA CON PARSIMONIA. Prestare un po’ di attenzione all’acqua che utilizziamo è forse una delle abitudini più facili. Aprire e chiudere il rubinetto, per utilizzare l’acqua necessaria e non sprecarla, è un’attività fisica che implica un semplice leggero movimento di polso.

Ci sono tantissime altre cose che possiamo fare, tipo curare un parco, coltivare delle piante, andare in bici, ma queste sono attività per coloro che davvero vogliono fare dell’amore per il mondo il loro stile di vita.

Invece le 3 azioni positive che tutti possiamo fare senza grande sforzo, richiedono davvero l’impegno di tutti noi affinché si possa avere un vero cambiamento ( non sono farina del mio sacco, ma le indicazioni che ci sono state fornite dalla FAO all’interno del corso dell’UNICEF).

Non possiamo nasconderci dietro gli altri, perché gli altri siamo noi, come dice anche la canzone di Umberto Tozzi.

Com’è meraviglioso che nessuno abbia bisogno di aspettare un solo attimo prima di iniziare a migliorare il mondo.
(Anna Frank)

colori

Con un po’ di buona volontà, forse, potremmo davvero vedere un cambiamento nel mondo.

La generazione precedente alla mia, in Italia, ha visto cambiare la condizione della donna, nonostante l’uguaglianza piena ancora non sia stata raggiunta a causa di alcune resistenze. Questa evoluzione sociale ha portato ad un cambiamento storico importantissimo, il trionfo  dell’uguaglianza di genere, un successo per nulla scontato, considerando che quasi metà del mondo non rispetta i diritti delle donne (global gender gap report).

Non mi resta che sperare che la mia generazione veda sconfiggere la fame e trionfare la consapevolezza che, un mondo più giusto, è un mondo in cui TUTTI possiamo vivere meglio!

Annunci

Sento di essere veramente me stessa solo quando mi spoglio della responsabilità di esserlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: