Quando non sai se stai vivendo la vita che volevi, quando ti accorgi che c’è un abisso fra ciò che sognavi e ciò che stai costruendo, la tua testa comincia a popolarsi di migliaia di punti interrogativi colorati.

Stanno lì ognuno con un’immagine, una porta chiusa dietro cui non sai cosa si nasconde, una finestra sulla vita che potrebbe essere, ricordi, sensazioni..

Si mescolano caoticamente in un grande minestrone che tu giri sperando che ad un certo punto ne esca qualcosa di buono e digeribile.

Ma non sempre tutto è chiaro e con un’unica soluzione.

Spesso ci sono tante scelte quante possibili soluzioni, che portano in posti totalmente diversi.

Sarebbe bello se si potesse sapere in anticipo dove porterà una determinata strada.

Invece capita che i più grandi successi arrivano dalla strada del fallimento, e questo dimostra chiaramente che non è vero che otterremmo ciò che ci aspettavamo da quella strada. Succede che facciamo tutto ciò che andrebbe fatto, che ci comportiamo come dovremmo e tutto va comunque a rotoli.

Riceviamo quello che c’era su quella strada, non ciò che abbiamo scelto.

Su quella strada fatta di infinite combinazioni, incidenti, bivi, semafori, incroci.

Guardando all’indietro la nostra vita, possiamo renderci conto di quanto le cose più assurde hanno messo in moto una difficilissimo incastro di eventi che noi non avremmo mai potuto immaginare.

E la cosa più assurda è che non c’è nessuna regola.. a volte bisognava stare attenti, altre meno attenti. A volte bisognava amare di più, altre di meno. Altre ancora sarebbe bastato non fare niente.

Ci ritroviamo in quel particolare punto, che è il risultato di una bizzarra combinazione di eventi, scelte, non scelte, cadute, storte, vittorie, successi.

Nei momenti in cui, però, non siamo convinti di quello che abbiamo ottenuto, in cui assaggiamo quel minestrone e non ha il sapore che doveva avere, è inevitabile chiedersi cosa succederebbe se…

Spesso per cambiare una vita intera serve un movimento quasi impercettibile, ma che innesca una lunga e complicata serie di eventi.

E allora cosa succederebbe se.. facessi qualunque cosa che non sia il risultato già prestabilito di tutta quella catena di eventi che non mi piace..

 

Annunci

Sento di essere veramente me stessa solo quando mi spoglio della responsabilità di esserlo

4 Comment on “Cosa succederebbe se…?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: