Pongo a voi il quesito, che nella mia coscienza non trova risposta ma solo tante domande, il fine da raggiungere può giustificare i mezzi utilizzati?

Oggi è un mondo che ci richiede determinazione, attenzione agli obiettivi, disponibilità, saper dare delle priorità ( al lavoro ovviamente), e perché no, magari prestarsi a fare da pungiball per le frustrazioni del boss di turno.

pungi

Gli ideali sono stati sconfitti dalle leggi di mercato, per le quali anche il sognatore più incallito sente la necessità di mettersi a fare i conti e chiedersi: “Quanto valgono i miei sogni?”.

D’altronde la spesa, le bollette non si pagano in sogni.

Ci sono persone, i miei modelli, che a questa domanda probabilmente avranno risposto “quanto la mia stessa vita” e questo forse ha permesso loro di affrontare i fallimenti e continuare a credere.

Ma non tutti abbiamo dei sogni così chiari. Voi ad esempio li avete?

set and reach goal concept

Io passo dalla sicurezza all’insicurezza in pochi secondi.

Ma più mi guardo intorno e più mi rendo conto di non essere l’unica che cammina sul filo del rasoio. Oggi più che mai c’è una feroce lotta per la sopravvivenza che ci spinge a dover sacrificare delle parti di noi, parti che forse non è giusto sacrificare.

Come si può essere una donna dolce che vuole costruirsi una famiglia e una tigre agguerrita disponibile a lavorare anche 24 h di fila, magari senza neanche mangiare?

Time-Management.jpg

La risposta, secondo me, è che non si può.

Questa è la ragione del bassissimo tasso di natalità, dei divorzi, degli amori che non durano.

E magari fosse l’unica cosa a cui si deve rinunciare..

Ci si chiede il tempo, ci si chiede la coscienza.

Diviene lecito calpestare un essere umano come noi, perché se non lo si fa non si è abbastanza determinati, diviene lecito manipolare ed imbrogliare il prossimo perché in fondo è tutto un gioco…

O NO?

Io non ho trovato la risposta. Ma mi chiedo questo: se tutti diventassimo determinati ed ambiziosi fino al midollo sarebbe un mondo bello in cui vivere?

I più deboli, i fragili e i sensibili che posto avrebbero in questa società?

L’amore che per antonomasia è ciò che ci rende più deboli, sensibili e fragili.. che posto avrebbe in questo mondo così competitivo?

 

 

 

Annunci

Sento di essere veramente me stessa solo quando mi spoglio della responsabilità di esserlo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: